cammaterassishop - Sito di Vendita Online di cammaterassi.com

Bonus mobili: vale anche per il materasso

Il Bonus Mobili è un incentivo fiscale che consente di detrarre dalla dichiarazione dei redditi le spese di acquisto degli arredi, nel caso sia in corso la ristrutturazione di un immobile.


Usufruire di una detrazione Irpef del 50% per l'acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici, destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione. L’agevolazione é stata prorogata dalla recente legge di bilancio anche per gli acquisti che si effettueranno nel 2021, ma potrà essere richiesta solo da chi realizza un intervento di ristrutturazione edilizia iniziato a partire dal 1 gennaio 2020.

La detrazione va ripartita tra gli aventi diritto in dieci quote annuali di pari importo ed calcolata su un ammontare complessivo non superiore a 16.000 euro. Per usufruire dell’agevolazione necessario che la data di inizio lavori
sia precedente a quella in cui sono sostenute le spese per l'acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici.


Quali beni?
La detrazione spetta per le spese sostenute fino al 31 dicembre 2021 per l’acquisto di:
- grandi elettrodomestici nuovi di classe energetica non inferiore alla A+
- letti, armadi, cassettiere, divani, tavoli, sedie, comodini, poltrone, credenze, nonché materassi e reti e gli apparecchi di illuminazione che costituiscono un necessario completamento dell’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione.

Non sono agevolabili, invece, gli acquisti di porte, di pavimentazioni (ad esempio, il parquet), di tende, nonchè di altri complementi di arredo. Nell’importo delle spese sostenute per l'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici possono
essere considerate anche le spese di trasporto e di montaggio dei beni acquistati, purchè le spese stesse siano state sostenute con le modalità di pagamento richieste per fruire della detrazione (bonifico, carte di
credito o di debito). L’acquisto di mobili o di grandi elettrodomestici agevolabile anche se i
beni sono destinati ad arredare un ambiente diverso dello stesso immobile oggetto di intervento edilizio.


Come ottenere la detrazione
"Per avere la detrazione occorre effettuare i pagamenti con bonifico o carta di debito o credito. Non consentito, invece, pagare con assegni bancari, contanti o altri mezzi di pagamento. Chi effettua il pagamento deve essere lo stesso soggetto al quale viene intestata la fattura, o ricevuta, che prova da un lato le spese per la ristrutturazione, dall’altro quelle relativa agli arredi, fra cui i materassi, le reti ed i letti. I documenti da conservare sono:
l’attestazione del pagamento (ricevuta del bonifico, ricevuta di avvenuta transazione, per i pagamenti con carta di credito o di debito, documentazione di addebito sul conto corrente) le fatture di acquisto dei beni, riportanti il codice fiscale dell’acquirente, la natura, la qualità e la quantità dei beni e dei servizi acquisiti.


Nel caso tu stia procedendo alla ristrutturazione del tuo immobile, approfitta del Bonus Mobili, potrai acquistare un nuovo sistema riposo che assecondi il tuo bisogno di comfort, godendo delle detrazioni fiscali al 50%.


Articolo precedente
Articolo successivo

Cosa stai cercando?

Categorie prodotti

Marchi

Prezzo

Filtra